Notizie local

Falcone e Borsellino, Verga, Pirandello: tanta Sicilia nel tototracce per la Maturità 2022

Ci sono i grandi classici (Verga, D’Annunzio e Pirandello) ma anche l’attualità con i 30 anni dalle stragi di mafia in cui morirono Falcone e Borsellino e poi la guerra in Ucraina e, ovviamente, il Covid. vigilia di Maturità 2022 per 49.007 studenti siciliani che domani (22 giugno) affronteranno uno dei giorni più importanti della loro vita, quello che ricorderanno e racconteranno per sempre.

Le 1.293 commissioni d’esame che si sono formate ne verificano la preparazione. Nella distribuzione complessiva dei candidati, quasi la metà proviene dalle scuole superiori con il 49% (prevalgono i candidati dell’Istituto Scientifico), seguite da istituti tecnici (32%) e professionali (19%).

Sui siti specializzati e sui social network, il tototraccia per il tema italianola prima prova che sarà lo stesso per tutti gli indirizzi. Brani che “parlano” molto siciliano (Verga, Pirandello, Falcone e Borsellino) ma tra gli idonei ci sono anche Ungaretti, Pascoli e Montale.

Poi ci sono le altre idee, più generiche ma piuttosto popolari, dalla “crisi energetica” ai “giovani e lavoro”, dai “diritti civili” a “ambiente e inquinamento”. Per il capitolo “anniversari e ricorrenze storiche” da un lato, l’eco mediatica del trentennale delle stragi di mafia spinge oltre un quarto degli studenti delle scuole superiori a pensare che ci sarà una traccia in questa tragica pagina della storia italiana . Ma quest’anno ricorre anche il centenario della marcia su Roma, l’atto iniziale del regime fascista; abbastanza da far “prevedere” una traccia del genere al 31% degli studenti.

E per dare una mano agli studenti, in un video pubblicato dal Ministero dell’Istruzioneè stata mostrata la sala, luminosa e ricca di schede, dove sono conservate le prove di maturità degli anni passati e dove si preparano le tracce delle prove nazionali d’esame.

Il lavoro preparatorio dura mesi – spiegato nel video – fino alla scelta finale. Tutto rimane ben conservato in una busta elettronica fino al giorno delle prove. La password per accedere alle piste partirà da questo luogo e verrà inviata dai PC il 22 giugno. Un tempo le prove erano in formato cartaceo raccolte nelle buste dei gabinetti del ministero; oggi tutto è digitalizzato. Tuttavia, i pacchetti di carta vengono realizzati ancora in casi speciali: sono quelli in formato Braille.

“Il giorno della prima scritta, il prossimo 22 giugno, andrò nel bunker che abbiamo sotto la sede del ministero e da lì premerò il pulsante e comincerò la lettura delle sette tracce”, ha detto lo stesso ministro Bianchi, riferendosi alla famigerata stanza.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button