News

Europei di Lotta, sette giovani siciliani in nazionale: a Giarre storie di riscatto

La Sicilia rappresenterà bene l’Italia ai prossimi campionati europei di wrestling che si terranno a Roma dal 27 giugno al 3 luglio ea Zagabria dal 16 al 19 luglio. I tre campioni italiani della palestra Sport Meeting di Giarre, Bianca Contrafatto, Gabriele Pavone e Sara Sorbello, (tra i liberali in Sicilia c’è solo Pavone), sono stati convocati alla Nazionale Giovanile e Under 20, mentre tra i Greco-Romani i praticanti Santi sono stati convocati Berlich (Wrestling Scordia) e Tucci Loris (Lotta Club Jonio Catania); Nella categoria femminile andranno anche Juliana Catanzaro di Messina (JCF Costa Messina) e Sarah Campanella di Catania (Lotta club Jonio).
Bianca Contrafatto, campionessa italiana under 20, 65 kg, partirà domenica per Ostia, dove resterà in collegiale con la nazionale fino al 2 luglio. Per la prima volta gli Europei Under 20 si giocheranno in Italia, nella Città Eterna.
Sara Sorbello (di Giarrese di Macchia), campione italiano under 15, categoria 66 kg, e Gabriele Pavone campione italiano under 15, categoria 68 kg, si sfideranno ai campionati europei under 15 a Zagabria dal 15 al 20 luglio. Pavone è reduce dal 5* posto della scorsa settimana in un torneo internazionale che si è svolto a Cluji Napoca (Romania). Bianca ha già suonato in vari europei, mentre Sara è al suo debutto internazionale.
Soddisfatto il maestro Franco Sorbello, maestro federale, laureato in scienze motorie, specializzato da anni in abilità psicomotorie educative, maestro di wrestling del Coni Fijlkam, maestro di Kendo e allenatore di Badminton, nonché esperto qualificato in preparazione fisica nella scuola centrale di sport Coni di Roma. Ha inoltre ricoperto la carica di consigliere nazionale della federazione sportiva nazionale del Coni (Fijlkam) – settore wrestling, presidente della Commissione nazionale scuola e promozione Fijlkam ed è attualmente presidente del comitato regionale siciliano del settore wrestling.
“Sono riuscito – commenta Sorbello – nonostante tutti i problemi del Covid e le difficoltà legate a questa zona di confine, a ricostruire un piccolo gruppo di ragazze e ragazzi, che stanno davvero lavorando bene, con affetto e amicizia tra di loro. Infatti – aggiunge – chiudo l’anno 2022 con tre titoli italiani e 5 medaglie, argento e bronzo”.
Otto medaglie non sono poche per un piccolo club come il Meeting, che opera in un contesto territoriale in cui è difficile distrarre i bambini dalle strade ed educarli alla dura disciplina del judo e del wrestling. Un’opera spesso prestata gratuitamente dal maestro Sorbello che accoglie “casi difficili” collaborando con le scuole. Soddisfazione fatta di risultati sul tappeto.
“Solo questo possiamo raccogliere. Altri due miei ragazzi, Gabriele Vecchio 57 kg e Damiano Musumeci si sfideranno nella finale nazionale del Trofeo Coni 2022 a fine settembre, con la squadra siciliana, composta da 4 atleti, 2 sono del Meeting. Lavoriamo sodo. Cerchiamo di toglierli dalla strada, diamo valori, regole, fede che purtroppo non trovano più nelle loro famiglie. Le difficoltà economiche ormai sono troppe, riusciamo a malapena a coprire i costi di luce e gas”

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button