Notizie Italia

Dzeko e Dumfries piegano il Plzen e l’Inter fa festa

Un gol per tempo, il massimo risultato con poco più del minimo sforzo da sbloccare anche in Champions League. L’Inter torna dal Plzen con 3 punti in tasca: Viktoria battuto 2-0 grazie alle reti di Dzeko e Dumfries, in un match dominato dagli uomini di Simone Inzaghi, per i quali l’unica pecca è non aver vinto con un distacco maggiore. Ma, visto il momento nerazzurro, basta la vittoria e si passa, soprattutto dopo la sconfitta all’esordio contro il Bayern Monaco.
In Repubblica Ceca, Inzaghi cambia ancora metà squadra, con il ritorno anche di Onana dal 1′ e l’esordio in nerazzurro di Acerbi al centro della difesa. Ma il portiere nigeriano (soggetto di ‘buu razzista’ dai tifosi di casa) e l’ex centro della Lazio non sono in grande pericolo perché, seppur a grandi tratti al trotto, l’Inter controlla il gioco senza mai soffrire eccessivamente. La prima occasione capita ad Acerbi, la cui deviazione sullo sviluppo di un corner finisce nelle mani del portiere avversario.
Dzeko pensa di sbloccare la situazione e, su assist di Correa, trova il vantaggio con un destro di piatto per chiudere una buona trama nerazzurra. Attaccanti nel punteggio, gli uomini di Inzaghi abbassano notevolmente i ritmi, arrivando quasi al raddoppio nel finale quando, però, sia Dzeko che Mkhitaryan sprecano in contropiede.
Il secondo tempo si apre con un’Inter più convinta in fase offensiva, anche se in trasferta si mette un ottimo Stanek che salva sia su testa di Gosens (con Skriniar che da due passaggi non riesce a riaffermare in rete) che su destro dal limite di Dzeko. Dumfries, poi, con un colpo di testa sbaglia la porta su cross di Bastoni. Le difficoltà dei padroni di casa crescono ulteriormente per un duro intervento di Bucha, che l’arbitro Scharr, dopo averlo recensito al Var, giudica un cartellino rosso.
Il Viktoria, però, non si arrende, anzi sfiora il pareggio con un destro di Sykora su cui Skriniar salva in scivolata. I nerazzurri, però, alla prima occasione in superiorità numerica, chiudono la sfida: sprint di Dzeko in contropiede che serve Dumfries, l’olandese trova il raddoppio con il destro a tu per tu con il portiere. Alla fine c’è spazio anche per Onana, che in tuffo salva su Bassey, giusto per sporcarsi i guanti dopo 90′ senza interventi. Tre punti pesanti, così, per l’Inter, che ora ripensa al campionato con il delicato match di Udine di domenica in Friuli contro i bianconeri di Sottil.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button