Notizie Italia

Due italiani trovati morti in un albergo a New York, forse un’overdose di droga

Due italiani, originari di Rovigo, sono stati trovati morti in un albergo di New York. La notizia e’ stata comunicata dal Consolato italiano al comando dei Carabinieri di Rovigo. Al momento non si conoscono le cause della morte degli dei due connazionali, di 38 e 48 anni.

Il più giovane, Luca Nogaris, 38 anni, era un artigiano, mentre Alessio Picelli, 48 anni, era un interior designer. Sarebbero a New York per motivi di lavoro. La polizia di New York non seguirebbe una morte violenta come pista principale. Erano partner commerciali, nel settore del mobile. I due vivevano nell’appartamento di Long Island City, nel Queens, da circa un mese. Il Daily News riporta che cita fonti della polizia che sospettano siano morte per overdose nel seminterrato della casa presa su Airbnb sulla 29esima strada. Le stesse fonti – riportano i media newyorkesi – affermano che gli agenti rinvenuti vicino ai corpi accessori sono legati alla droga, ma sarà l’autopsia disposta dal medico legale a stabilire le cause della morte.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button