Notizie Italia

De Luca: “Non sono il killer di Musumeci, faide nel centrodestra”

Ho sempre detto che non ero l’assassino di Nello Musumeci in queste elezioni: le frange di centrodestra che hanno cercato di coinvolgerci contro di lui non hanno mai ottenuto il nostro appoggio. Se però il presidente uscente non viene rinominato dalla coalizione che lo ha lanciato, è chiaro che non è stato all’altezza del compito e quindi non merita di essere riconfermato”. Lo afferma Cateno De Luca, candidato alle regionali per Sicilia Vera. «Sarei sinceramente dispiaciuto se Musumeci venisse messo da parte dalla sua coalizione – ha sottolineato – le faide interne del centrodestra per me sono solo operazioni di potere per riconfermare le posizioni di qualcuno. Micciche fa di tutto per rimanere presidente dell’Ars, Lombard che vuole ancora gestire un pezzo di sanità, Cuffaro punta a tutelare gli interessi del fratello Silvio dopo essere stato incaricato del dipartimento finanziario. Ognuno di loro – ha osservato – ha un pezzo di questa Sicilia che deve continuare a essere mangiato. Non entriamo in questo presepe, per questo ci siamo distinti fin dall’inizio, rimaniamo distanti e così continuiamo. Questi non sono giochi di cui intendo far parte. La mia solidarietà a Musumeci se non verrà rinominato».

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button