Notizie Italia

Covid Sicilia, prorogati i contratti dei precari nelle Asp: cosa succede adesso

Prorogati i contratti co.co.co dei precari Asps assunti durante il periodo della pandemia. Il personale che era stato chiamato a dare una mano in uno dei periodi più difficili per il nostro sistema sanitario, infatti, vedrà il rinnovo del contratto fino al 31 dicembre.

Una decisione già presa lo scorso anno, quando l’assessore Razza, conformandosi alla proroga dello stato di emergenza decisa dal governo fino al 31 dicembre, aveva previsto anche che tutti i contratti “non covid” seguissero la stessa strada.

Lo scorso luglio c’era stata un’agitazione all’ASP di Messina, che non aveva rinnovato alcune figure a differenza delle altre province siciliane. Ora, 16 medici, 10 educatori professionali, 10 tecnici della prevenzione, 1 assistente amministrativo, 71 assistenti amministrativi, 14 collaboratori amministrativi, 7 collaboratori professionali, 90 assistenti tecnici e 9 assistenti sociali hanno avuto il contratto prorogato fino al 31 dicembre, per un totale di circa un milione e duecentomila euro.

Cosa accadrà

Cosa accadrà dopo non è ancora noto. Rinnovato anche lo staff che si è distinto durante la campagna vaccinale svoltasi presso il fulcro della Fiera Mediterranea di Palermo. Così, il direttore generale dell’ASP Palermo, Daniela Faraoni, ha rinnovato 118 assistenti amministrativi, 235 assistenti tecnici informatici, 27 collaboratori professionali amministrativi, 40 collaboratori di ingegneria, 12 assistenti sociali, 11 educatori professionali, 13 medici, 1 assistente sanitario (protezione protezione civile ), 1 infermiera (protezione civile) e 28 amministrativa (protezione civile). Anche questi sono tutti co.co.co.

Rinnovi necessari, viste le attività di vaccinazione di prossimità, domiciliare e hub, che si aggirano intorno al milione di euro.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button