Notizie Italia

Covid, riduzione della quarantena e mascherina Ffp2 per gli asintomatici: in arrivo nuove regole

In arrivo nuove regole per chi ha il Covid: il ministro della Salute, Roberto Speranza, starebbe lavorando a una circolare che prevede la riduzione della durata dell’isolamento per tutti e anche, in autunno, la possibilità per i positivi asintomatici di uscire di casa indossando la mascherina Ffp2. I consiglieri alla salute hanno incontrato nei giorni scorsi il ministro per chiedere alcuni interventi che semplifichino la gestione del Covid. Tra questi c’è anche quella di non includere nei dati dei ricoverati coloro che sono ricoverati per malattie diverse dal Covid ma hanno anche il contagio e, poi, il monitoraggio dei dati che dovrebbe essere settimanale. Il governo pensa anche, come riporta La Stampa, alle multe per i trasgressori.

Riduzione della quarantena

La quarantena massima di 21 giorni, oltre la quale si può uscire di casa in assenza di sintomi per una settimana, verrebbe ridotta a 15 giorni anche se le Regioni, secondo il documento consegnato nei giorni scorsi al Ministero della Salute, vorrebbero un’ulteriore riduzione fino a 10 giorni.

Buffer di verifica dopo 48 ore

Attualmente chi è positivo deve attendere 7 giorni per eseguire un nuovo tampone e, se negativo, può uscire. La nuova circolare prevede che chi non avrà più sintomi per 48 ore e sarà risultato negativo sarà immediatamente libero. In pratica queste persone, trascorsi altri due giorni senza alcun segno di malattia, farebbero un esame in farmacia, in ASL o dal medico di famiglia e se l’esito è negativo possono tornare fuori. Si tratta di una norma prevista anche in alcuni paesi europei che le Regioni vorrebbero applicare anche in Italia. Inoltre verrebbe abolita la quarantena per i positivi asintomatici, che per uscire dovrebbero indossare la mascherina Ffp2.

Le sanzioni

Come accennato, sono previste anche sanzioni: i positivi asintomatici sorpresi in pubblico senza dispositivi di protezione individuale sarebbero sanzionati sia penalmente che finanziariamente, come accade per chi rompe l’isolamento domiciliare. Le attuali sanzioni prevedono l’arresto da 3 a 18 mesi e la multa da 500 a 5mila euro.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button