Notizie Italia

Covid, in Sicilia crescono i ricoveri in terapia intensiva: «Il picco entro pochi giorni»

Mentre si registra un lento e lieve calo dei casi di coronavirus sia in Sicilia che nel resto d’Italia, c’è ancora un picco da raggiungere. Ed è quella dei ricoveri in terapia intensiva. Nell’isola, ad esempio, il numero dei posti letto occupati è aumentato nell’ultima settimana, arrivando al 6,3% contro il 6% di sette giorni fa. E questo è il secondo dato più alto del Paese (condiviso con Calabria e Lazio) dopo la Sardegna che registra il 7,8%. Lo indica la tabella sugli indicatori decisionali che accompagna il monitoraggio settimanale ISS-Ministero della Salute.

Il dato siciliano risulta quindi sopra la media italiana che è invece stabile al 4,1% (Indagine giornaliera del Ministero della Salute al 28 luglio) rispetto al rapporto del 21 luglio. Il tasso di occupazione nelle aree mediche a livello nazionale, invece, scende leggermente al 17,0% (al 28 luglio) rispetto al 17,1% del 21 luglio.

L’aumento dei ricoveri in terapia intensiva è confermato dal matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Picone”, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Secondo le sue analisi, infatti, il picco dei ricoveri in terapia intensiva è previsto entro pochi giorniin cui, però, si osserva una prima fase di crescita degli ingressi giornalieri.

“L’analisi della curva occupazionale in terapia intensiva rivela che il picco dovrebbe essere raggiunto entro pochi giorni”, osserva l’esperto. Gli ingressi giornalieri, sottolinea Sebastiani, costituiscono “un indicatore anticipato dell’occupazione, in quanto misurano gli afflussi, mentre l’occupazione è la rete tra entrate e uscite. Le variazioni in atto negli ingressi giornalieri potrebbero influenzare la posizione del picco della curva occupazionale, anche se i dati finora non forniscono prove”.

Oltre ai gravi ricoveri, ci sono segnali di un calo della diffusione del Covid. In Italia, infatti, diminuisce l’incidenza settimanale a livello nazionale così come l’indice di contagiosità Rt. L’incidenza, secondo il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute, raggiunge i 727 casi ogni 100.000 abitanti (per la settimana 22/07/2022 -28/07/2022) rispetto ai 977 casi ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Nel periodo 6-19 luglio 2022 il Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,03 (range 1,02-1,04), in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era 1,23. Quest’ultimo rimane ma al di sopra della soglia epidemica.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button