Notizie local

Covid, i dati settimanali: impennata di casi e ricoveri in Sicilia, a Palermo e a Ragusa il maggior incremento

Picco di casi Covid in Sicilia nell’ultima settimana, oltre che in tutta Italia. Trend negativo favorito anche dalla nuova variante Omicron 5 e tornano a fare i test le linee nei drive-in e nelle farmacie. Dal 15 al 21 giugno si è registrato un peggioramento dei casi attualmente positivi ogni 100.000 abitanti (1172), con un aumento del 35,8% dei nuovi casi rispetto alla settimana precedente. Crescono anche i ricoveri e il numero dei posti letto occupati dai pazienti Covid sia in area medica (17,2%) che in terapia intensiva (2,8%) è superiore alla media nazionale.

L’aumento più grandesono stati registrati nuovi casi ogni 100.000 abitanti a Palermo e Ragusa. Nel dettaglio, a Ragusa 607 (+48% rispetto alla settimana precedente), a Palermo 602 (+47,1% rispetto alla settimana precedente), a Catania 583 (+32,7% rispetto alla settimana precedente), a Siracusa 579 (+ 30,3% rispetto alla settimana precedente), a Messina 445 (+33,8% rispetto alla settimana precedente), ad Agrigento 361 (+41,4% rispetto alla settimana precedente), a Trapani 307 (+28% rispetto alla settimana precedente), a Caltanissetta 307 (-2,6% rispetto alla settimana precedente), a Enna 304 (+9,6% rispetto alla settimana precedente).

Per quanto riguarda i vaccini, la percentuale della popolazione sopra i 5 anni che non ha ricevuto alcuna dose di vaccino è del 9,3%, superiore alla media italiana che è del 7%, a cui si aggiunge la popolazione over 5 temporaneamente protetta. in quanto guarita dal Covid da meno di 180 giorni, pari al 5%. La percentuale della popolazione di oltre 5 anni che non ha ricevuto la terza dose di vaccino è del 16,1% (media Italia 11,5%) a cui si aggiunge la popolazione di oltre 5 anni guarita da meno di 120 giorni, che non può ricevere la terza dose immediatamente, pari al 6,3%. Il tasso di copertura vaccinale con la quarta dose (persone immunocompromesse) è del 31,1% (media Italia 40%), mentre il tasso di copertura vaccinale con la quarta dose (over 80, ospiti RSA e persone fragili 60-79) è del 6,9% (media Italia 19,1%). Infine, la popolazione di età compresa tra 5 e 11 anni che ha completato il ciclo vaccinale è stata del 26,9% (media Italia 34,8%) a cui si deve aggiungere un ulteriore 3% (media Italia 3,4%) solo con la prima dose.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button