Notizie Italia

Coppa Italia, il ritorno di Diana a Palermo da allenatore: “Felice, ma voglio la qualificazione”

Non è la prima volta che Aimo Diana torna al Palermo: era già successo nel 2009 quando con il suo Torino era sceso in Favorita per la partita vinta poi dai rosanero con un gol di Cavani. E il Torino era stata la squadra dove il trequartista era andato a giocare dopo il biennio con la maglia rosanero: era il 2006/2008 e Diana aveva giocato 41 partite segnando due gol nel periodo forse più bello dell’era Zamparini.

Matteo Brunori guiderà l'attacco del Palermo nella gara di Coppa Italia contro la Reggiana

È però la prima volta che Diana torna al Palermo da allenatore e lo farà domani sera in occasione del turno preliminare di Coppa Italia, in programma al Barbera alle 21.. Il girone prevede che le squadre che hanno raggiunto i playoff di Serie C si incrocino in una partita senza ritorno. Una partita che la Reggiana dovrà affrontare il giorno dopo la fine del ritiro: trasferimento al Milan e volo al Palermo. Il tecnico del Brescia non si è sbilanciato sulla situazione accaduta in casa rosanero, dichiarando di voler fare la partita apertamente e di voler passare il turno:
“Non conosco le dinamiche e tutto quello che è successo, preferisco pensare ai problemi che abbiamo. È chiaro che da parte loro ci saranno giocatori importanti, dobbiamo fare a modo nostro. Arriveranno con un atteggiamento fisico diverso, mi aspetto una squadra più brillante di noi perché tra un paio di settimane inizieranno il campionato. C’è in ballo una qualificazione a cui teniamo, verremo al Palermo per esibirci e passare il turno. Siamo un po’ in emergenza ma avremo l’opportunità di valutare i giocatori che da poco si sono uniti a noi e di darci benzina nelle gambe”.
Sul ritorno al Palermo: “Sono molto contento di tornare al Palermo, ancor di più dopo che ha fatto un salto di categoria vincendo meritatamente gli spareggi. Sono riusciti a fare quello che volevamo fare. Ci sono stato tanti anni fa ma è chiaro che restano amici e tanti conoscenti che se avrò occasione di salutarli lo farò volentieri”.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button