Notizie Italia

Conte ad Agrigento, Caltanissetta e Palermo: «Pronti a governare»

La legalità è sempre stata il nostro faro, quindi non posso che essere più che orgoglioso di essere qui oggi con Roberto Scarpinato e Giuseppe Conte e, soprattutto, di avere l’ex magistrato elencato con noi al Senato. Se vinceremo sarà per noi un punto di riferimento preciso, soprattutto, nella delicata gestione dei fondi PNR”

Lo ha detto oggi a Caltanissetta Nuccio Di Paola, candidato del M5S alla presidenza della Regione a margine del mini incontro svoltosi a Caltanissetta insieme al presidente del M5S Conte e Scarpinato”
“Siamo la prima festa in Sicilia – ha detto – e l’entusiasmo travolgente delle piazze sempre gremite di questi tempi ci dice che tutto è possibile. I siciliani non possono perdere questa grande occasione. Non possiamo correre il rischio di tornare indietro di 20 anni”,

Sulla candidatura di Schifani, Scarpinato ha detto: “In una terra dove la politica vive di simboli, nominare una persona che si trova coinvolta in situazioni da chiarire non è segno di chiarezza”. Conte ha parlato anche della candidatura di Schifani oggi. Abbiamo nominato Scarpinato, e in Sicilia Nuccio Di Paola, candidato serio, loro una persona che nel migliore dei casi sarà coinvolta in un processo in cui è accusato».

«Renzi parla di vergogna sul reddito di cittadinanza ma se parla di vergogna, da senatore prende 500 euro al giorno… non scherziamo. Non si vergogna di essere stato pagato dagli arabi e di aver fatto casino con il Rinascimento saudita…», ha detto Conte, ad Agrigento a un comizio elettorale con i candidati dei collegi agrigentini. L’ex presidente del Consiglio ha aggiunto: «Renzi viene senza scorta a parlare con i cittadini per parlare ed esporre le sue idee. Dice che in Italia non c’è bisogno di un sistema di protezione sociale. Viene e lo dice e non si nasconde. Siamo arrivati ​​in ritardo con questo sistema, dobbiamo perfezionarlo, ma è impensabile che venga abolito. L’Istat ha certificato che abbiamo salvato dalla povertà un milione di cittadini. Abbiamo ridato dignità a chi non aveva niente da mangiare. Non si scherza con la povertà, è indecente farlo».

Il giro della Sicilia di Conte si è concluso questa sera con un comizio a Palermo in piazza Verdi. «Da parte della popolazione siciliana ho percepito un grande entusiasmo e una grande voglia di cambiamento, di dare un cambiamento al governo regionale. Ci sono molti che vogliono il riscatto, molti che prestano attenzione alla nostra proposta politica”, ha detto il leader del M5s Giuseppe Conte. “Dopo anni di seria opposizione, in cui abbiamo dimostrato di avere a cuore i problemi della Sicilia, abbiamo tutte le carte in regola per governare questa regione”, aggiunge Conte.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button