Notizie local

Catania, uccise la vicina dopo una lite e torna in libertà: eccesso di legittima difesa

Il Gup di Catania ha condannato a Catania Georgeta Colesnicenco, l’ex modella rumena accusata dell’omicidio della colombiana Sandra Garcia Rios, al culmine di una controversia condominiale il 3 febbraio 2021 in un palazzo di viale Mario Rapisardi. Il Gup ha disposto il rilascio della donna, che è stata rinchiusa nel carcere di Agrigento, e ha applicato la libertà vigilata per un anno. Lo ha annunciato il suo avvocato, Pietro Ivan Maravigna.

«La serena sentenza del Gup, che ha accolto l’ipotesi avanzata in subordine dalla difesa, che in primo luogo aveva ovviamente chiesto l’assoluzione integrale – racconta l’avvocato – ha impedito che oltre alla povera signora Rios ci fosse un’altra vittima in questa storia, signora Giorgia Colesnicenco. I fatti processuali hanno stabilito che Colesnicenco è stata selvaggiamente aggredita all’interno della sua abitazione ed è stato riconosciuto il suo legittimo diritto a difendersi. Per il giudice c’era’ un eccesso colposo in questa legittima difesa, da cui la sentenza di due anni, paradossalmente quasi tutti già scontati per l’anomalia, tutta italiana, della normativa sulla carcerazione preventiva la cui vita è ormai dovuta al mancato raggiungimento del quorum nei recenti referendum».

«In queste condizioni, a fronte di una condanna già scontata in custodia cautelare – conclude l’avvocato – il ricorso sembrerebbe addirittura superfluo se non fosse ancora presente, in nome di Verità e Giustizia, la necessità di dimostrare in via definitiva che la condotta tenuta dal lady Colesnicenco era una condotta che, purtroppo, non aveva alternative».

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button