Notizie Italia

Bonus fiere al via: come accedere al contributo a fondo perduto fino a 10mila euro

Il prossimo 7 settembre partirà il Bonus Fiere: alle ore 10 sarà attiva la procedura di verifica dei requisiti e delle autorizzazioni per la presentazione della domanda. Per inviare la richiesta, però, bisognerà attendere fino al 9 settembre quando aprirà lo sportello telematico.

Bonus fiere, a chi è rivolto

Il bonus fiera è rivolto alle aziende che si occupano di eventi fieristici e potranno accedere al contributo fino a 10.000 euro. In totale sono disponibili 34 milioni di euro, che serviranno a finanziare la partecipazione a fiere internazionali in Italia. Il bonus riconosciuto è pari al 50 per cento delle spese sostenute per la partecipazione ad una o più fiere, e può essere richiesto una sola volta da ciascun beneficiario.

I requisiti

Le spese sostenute per eventi organizzati dal 16 luglio al 31 dicembre 2022 sono incluse nel bonus fiera. Industria, Artigianato e Agricoltura con competenza territoriale; aver ottenuto l’autorizzazione a partecipare ad una o più fiere internazionali del settore individuate dalla norma che stabilisce l’intervento in sovvenzione; hanno sostenuto o devono sostenere spese e investimenti per la partecipazione ad una o più fiere internazionali del settore individuate dalla legge istitutiva dell’intervento in sovvenzione; non sono soggetti a procedure concorsuali e non si trovano in stato di fallimento, liquidazione, anche volontaria, amministrazione controllata, concordato preventivo o altra situazione equivalente secondo la normativa vigente; non sono destinatari di sanzioni interdittive ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera d), del decreto legislativo n. 231 e non si trovino in altre condizioni previste dalla legge come causa di impossibilità a beneficiare dei benefici di finanza pubblica o comunque impedimento allo stesso; non hanno ricevuto altri contributi pubblici per le medesime finalità di cui al presente intervento.
Ai fini del rilascio del voucher sarà necessario fare riferimento a fiere internazionali, certificate e non, organizzate in Italia e secondo quanto riportato nel calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, per il periodo dal Dal 16 luglio al 31 dicembre 2022.

Bonus fiere, spese ammissibili

Le spese ammesse sono: per l’affitto degli spazi espositivi. In questa categoria sono ricomprese, oltre all’affitto degli spazi espositivi, le spese relative al pagamento dei canoni per i servizi assicurativi e gli altri oneri obbligatori previsti dalla manifestazione fieristica; le spese per l’allestimento degli spazi espositivi, ivi comprese le spese relative ai servizi di progettazione e realizzazione dello spazio espositivo, nonché per l’esecuzione degli allacciamenti ai servizi pubblici; spese di pulizia dello spazio espositivo; i costi per il trasporto di campioni specifici utilizzati esclusivamente in occasione della partecipazione a fiere, comprensivi dei relativi oneri assicurativi e assimilati, nonché i costi per servizi di facchinaggio o trasporto interno all’interno del locale fieristico; spese per servizi di deposito dei materiali e dei prodotti necessari esposti; spese per il noleggio di impianti audiovisivi e attrezzature e strumenti vari;
spese per l’assunzione di hostess, steward e interpreti a supporto del personale aziendale; spese per servizi di ristorazione per la fornitura di buffet all’interno dello spazio espositivo; le spese per attività pubblicitarie, promozionali e di comunicazione, connesse alla partecipazione alla fiera e quelle sostenute per la realizzazione di brochure di presentazione, locandine, cartelloni pubblicitari, flyer, cataloghi, listini, video o altri contenuti multimediali, connesse alla partecipazione alla manifestazione fieristica.

Come presentare la domanda

Per facilitare la presentazione delle richieste di rimborso, che dovrà avvenire secondo la procedura messa a disposizione dal Ministero sul sito www.mise.gov.it, le imprese potranno effettuare, a partire dalle ore 10 del 7 settembre, le verifiche su il possesso dei requisiti tecnici e delle autorizzazioni necessarie in vista dell’invio della richiesta di prenotazione del voucher a partire dal 9 settembre. Il Bonus sarà riconosciuto in considerazione dell’ordine temporale di presentazione delle domande e tenuto conto delle risorse stanziate per il provvedimento.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button