Notizie Italia

Bollo auto: scatta il rimborso, come presentare la domanda

Novità per il bollo auto, la tassa che si deve pagare ogni anno se si possiede un veicolo. Scade l’ultimo giorno del mese successivo a quello di immatricolazione dell’auto. Durante il lockdown il governo aveva deciso che il pagamento potesse essere effettuato in termini più lunghi, ora però i termini sono tornati a quelli consueti e il bollo auto va pagato entro il termine legato all’immatricolazione della propria auto. Ma c’è una novità: è possibile chiedere il rimborso immediato del bollo già pagato.

Rimborso dell’imposta di bollo, tutti i casi

Il rimborso può essere richiesto da chi ha pagato due volte l’imposta di bollo per errore due volte o da chi l’ha pagata in misura eccessiva. In entrambi i casi è previsto il rimborso immediato da parte dell’ACI. Un altro caso è quello in cui l’auto viene rottamata dopo aver pagato il bollo: in questo caso ci sarà il rimborso parziale del bollo già pagato per l’auto. L’ultimo caso deriva dalla legge 104. Infatti, se dopo il pagamento del bollo auto, si verificano situazioni tali da rientrare nella legge 104, vi sarà un risarcimento.

Rimborso dell’imposta di bollo, come presentare la domanda

L’ACI vigila sul pagamento dei bolli e sul sito si trova il modulo per richiedere il rimborso. Il proprietario del veicolo deve presentare domanda, in carta semplice o tramite posta elettronica certificata, all’ufficio delle imposte della sua regione di residenza. La domanda deve contenere le generalità del richiedente (nome, cognome, residenza, codice fiscale, numero di telefono) e le modalità con cui deve essere ricevuto il rimborso. A seconda del motivo per cui si chiede il rimborso, dovranno essere allegati: in caso di doppio pagamento, la ricevuta di pagamento del bollo da rimborsare e fotocopia della ricevuta di pagamento in corso di validità; in caso di pagamento in eccesso, fotocopia della ricevuta di pagamento dell’imposta in eccesso; in caso di indebito pagamento, l’originale della ricevuta di pagamento del bollo da rimborsare e una fotocopia dell’atto attestante che il pagamento non è dovuto (come ad esempio l’atto di compravendita o la denuncia di furto).

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button