Notizie Italia

Blitz a sorpresa di Salvini al centro migranti di Lampedusa: «C’è pure una bambina che dorme a terra»

Il leader della Lega Matteo Salvini è appena arrivato all’isola di Lampedusa. Si tratta di una visita fuori programma rispetto alle nomine ufficiali del segretario leghista.
“Questa è una visita a sorpresa per mostrare la realtà di un Paese che non controlla i suoi confini e dove chiunque entra. Dal 26 settembre torneremo ad essere un Paese accogliente e ospitale con chi se lo merita ma che rispetta e fa rispettare le regole. È un problema di sicurezza”, ha detto Matteo Salvini, spiegando il suo blitz all’hotspot di Lampedusa parlando di “vergognosa tratta di esseri umani”. Il vicesindaco della Lega, Attilio Lucia, che lo accompagnava, ha parlato di “falsa accoglienza”.

«Siamo arrivati ​​a Lampedusa senza avvisare nessuno – ha spiegato Salvini durante una diretta Facebook – perché l’ultima volta quando siamo venuti avevano ripulito e svuotato. Questa è la situazione, un pasticcio. Questo non è il benvenuto, è caos, tratta di esseri umani, sfruttamento. Questo è un affare da un miliardo di euro».
«Questo centro – ha osservato il dirigente leghista – poteva ospitare 350 persone, più di 1.300, quattro volte tante, ammucchiate ovunque. Qui controllare sbarchi, frontiere, significa salvare vite e proteggere gli italiani. Non vedo l’ora di rifarlo il 25 settembre».

“Ecco una bambina che potrebbe essere la figlia di chiunque di noi che dorme per terra – ha aggiunto – e dovrebbe essere in una casa. Sono immagini indegne di un Paese civile e mi chiedo dove sia il ministro dell’Interno. Questo non è accogliente. In questi anni se ne è occupato il Pd con i risultati che abbiamo alle spalle».

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button