Notizie Italia

Bando bis per assumere 270 laureati nei centri per l’impiego in Sicilia

Si ripeterà il maxi concorso per l’assegnazione dei posti riservati ai laureati nei centri per l’impiego. Il consiglio è pronto a lanciare un bis per riempire i 270 posti (su 537) rimasti vacanti dopo la bocciatura o il ritiro della maggior parte dei concorrenti.
È una delle decisioni che sono arrivate ieri durante una riunione che aveva 32 punti all’ordine del giorno. Sulla base della corrispondenza portata dall’assessore Antonio Scavone, la giunta ha deciso di destinare dieci giorni di tempo allo stesso Assessorato al Lavoro ea quello del Personale, guidato da Marco Zambuto, per portare la soluzione al tavolo del governo.
Un processo contorto dietro il quale si nasconde già la strada che il governo sceglierà. L’ipotesi di scorrere la graduatoria assegnando 270 posti vacanti al primo degli esclusi ha perso quota perché in realtà il Formez, che ha curato le selezioni, non saprebbe indicare ora un punteggio preciso per tutti coloro che non hanno superato il prove scritte. Quindi al governo viene lasciata la via della chiamata bis. Che, però, andrebbe riscritto per rendere meno selettivi i requisiti necessari alla partecipazione (nel primo testo molte lauree erano escluse). E’ attualmente in edicola un servizio di Giacinto Pipitone al Giornale di Sicilia

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button