Notizie Italia

Arrivati Di Maria e Pogba, la Juventus torna a sognare e intanto ritenta con Zaniolo

Per la Juve è arrivato il giorno delle nuove stelle. Di Maria ha già effettuato le visite mediche al mattino, Pogba sbarca a Torino Caselle a metà pomeriggio: la nuova Juve prende dunque forma con i due pronti per l’inizio di stagione. Abbracci e sorrisi, ma anche autografi e fotografie: così è ufficialmente iniziata l’avventura in bianco e nero di Angel Di Maria.

Dopo l’atterraggio di ieri sera all’aeroporto di Caselle, questa mattina le consuete visite mediche, finalmente i primi lavori e le conoscenze del tecnico, Massimiliano Allegri, El Fideo si è subito tuffato nel mondo della Juve. E i tifosi che lo aspettavano al J Medical, circa duecento, sono tornati a sognare in grande dopo una stagione senza trofei e con poche soddisfazioni. Di Maria è considerato il profilo per aumentare la qualità sul fronte offensivo e, soprattutto, per alzare il tasso di personalità in campo: ha un palmarès di altissimo livello, con 28 coppe vinte con i club e la gioia di una Copa America e una medaglia d’oro olimpica. con la sua nazionale. Un giocatore, insomma, di livello mondiale, che cercherà di trascinare il più giovane Chiesa e Vlahovic in un tridente che già fa impazzire i fan.

E, parlando dell’ex serba della Fiorentina, ha incontrato anche lui la Continassa: il nuovo numero 9 della Juve si è presentato al J Medical per prove fisiche e visite di idoneità, poi sono iniziati i primi lavori in vista. del prossimo campionato. “Una nuova stagione, le stesse ambizioni di sempre: un nuovo inizio, da vivere insieme” il messaggio affidato a Instagram per mostrare la sua enorme energia dopo i primi sei mesi alla Juve.

Ed è finita anche l’attesa per Pogba: il francese, infatti, è sbarcato in città intorno alle 17:30. “E’ ora, a presto” il messaggio social del mattino, con il centrocampista che già anticipava lo sbarco a Torino a bordo di un jet privato. Il direttore sportivo Federico Cherubini riuscito a riportare Pogba alla Juventus a parametro zero dopo la parentesi tra il 2012 e il 2016, il programma del centrocampista prevede domani le visite mediche e da lunedì farà parte del girone al completo a disposizione di Allegri. Un gruppo, però, destinato a cambiare d’ora in poi fino alla fine del mercato, con tante operazioni in entrata e in uscita ancora in fermento.

Come quello che riguarda De Ligt, fortemente corteggiato dal Bayern Monaco e tentato non poco dalla proposta tedesca. Quando i bavaresi dovessero presentarsi con l’offerta giusta per arrivare alla fumata bianca, a quel punto Cherubini avrebbe la liquidità per avviare l’assalto di altri difensori: Koulibaly del Napoli è ormai irraggiungibile, c’è sempre all’orizzonte Bremer di Torino, ma Milenkovic della Fiorentina, Kimpembe del Psg e Gabriele Paulista L’Arsenal sembra più a portata di mano.

I movimenti riguarderanno anche l’attacco. Zaniolo di Roma resta sempre un nome valido in orbita Juve e un nuovo ritorno di Morata all’ombra della Mole. Lo spagnolo è tornato all’Atletico Madrid, ma se i bianconeri dovessero richiamare troverebbero sempre una porta aperta dal classe 1992: in questo caso, però, dipenderà dal mercato delle prossime settimane.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Back to top button