Notizie Italia

Armato di motosega rapina due aree di servizio in autostrada tra Messina e Catania

I carabinieri hanno assicurato alla giustizia un rapinatore che, domenica scorsa (ma la notizia è stata resa nota solo oggi), ha seminato il terrore tra i dipendenti di due aree di servizio dell’autostrada tra Messina e Catania. Lui, armato di una motosega funzionante, ha fatto irruzione nel bar costringendo il bancone a consegnargli i soldi e tutti i coupon Gratta e Vinci, per poi allontanarsi a bordo di una Nissan Micra.

Pochi minuti dopo, sulla stessa autostrada, ha fatto un’altra rapina allo stesso modo. Gli investigatori della Sezione di Polizia Stradale di Messina lo hanno smascherato in meno di 12 ore rintracciando la targa dell’auto in fuga e il rapinatore, un giovane catanese di 31 anni con precedenti penali. Immediate le ricerche dell’uomo, che è stato rintracciato a Mascali nel catanese, dove sono arrivati ​​i carabinieri dopo aver spulciato le abitudini del giovane, individuando, seminascosta dalla vegetazione, l’auto utilizzata per compiere le rapine. Gli agenti si sono mimetizzati tra i bagnanti e hanno aspettato che il malvivente uscisse da una delle numerose case lì presenti. Bloccato e perquisito, l’uomo indossava ancora parte del bottino: circa 1.500 euro tra banconote e monete. Sono stati recuperati anche circa 400 coupon Scratch & Win, oltre alla motosega utilizzata. Il 31enne è stato arrestato per rapina e ora si trova in carcere.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button