Notizie Italia

Annandrea e Claudio influencer per caso: la comicità secondo i Soldi Spicci

Dopo il successo al botteghino de La fuitina mistaatail duo comico palermitano di Soldi Spicci, al secolo Annandrea Vitrano e Claudio Casisa, torna il 15 settembre, al cinema con Un mondo sotto socialdistribuito da Medusa in 290 copie, dove i due giovani attori, seguitissimi sul web, si sfidano nel doppio ruolo di attori e per la prima volta anche di registi.

Siamo a Roccapinola, paesino siciliano sul mare, non certo un luogo social mentre il luogo sacro per i web dreamers è Milano. Ed è lì che Claudio Casisa sogna di trasferirsi, ma non potendoci ha provato a ricreare una piccola Milano in Sicilia dando vita a Casisocial, agenzia di web marketing che punta a creare una nuova star influencer ispirata al mito Nadia Zingales, un punto di riferimento per gli influencer italiani.

Nello stesso paese vive Anna (Annandrea Vitrano), insieme al padre che l’ha cresciuta dopo la morte della madre. Un po’ per passione e un po’ per l’impronta paterna Anna lavora come meccanico nell’officina del padre Antonio.

Claudio e Anna si incontrano proprio qui dove lui si reca con il suo team di influencer per realizzare post pubblicitari. I due non sono proprio simpatici, ma arriva per Anna un’opportunità inaspettata in quel mondo social che lei rifugge. Claudio inizia un vero e proprio corso di formazione per Anna per renderla più socievole e femminile, ma lei è esausta e senza un risultato incoraggiante, una sera, decide di fare un video in cui si mostra com’è, vera e sincera: senza filtri .

Il post arriva subito ad avere un successo senza precedenti.

Prodotto da Attilio De Razza per Tramp Limited, girato tra Castellammare e Palermo, Annandrea Vitrano e Claudio Casisa raccontano del film: “Abbiamo cercato di raccontare una storia molto attuale legata al mondo degli influencer con il sorriso che ci contraddistingue da sempre, ma sorridente abbiamo cercato anche di mandare un messaggio alla nostra generazione.Attenzione – dicono – non vogliamo criticare i social network, che restano per noi un mezzo molto importante, ma invitare le persone a usarli meglio pur preservando a volte la propria privacy” .

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button