Notizie Italia

Agrigento, nasce il dottorato di ricerca al polo universitario: ecco come partecipare

Il Dottorato di ricerca presso l’Università di Agrigento dell’Università di Palermo. Per la prima volta nella storia dell’Università della Città dei Templi, arriva l’importante corso di terzo livello, che consentirà ai laureati di proseguire gli studi raggiungendo il prestigioso titolo. Un dottorato che inserisce il Campus di Agrigento in una rete di università italiane di eccellenza coinvolte nel ricerca sui beni archeologici, storici, architettonici e paesaggistici del Mediterraneo. È uno degli obiettivi raggiunti dal presidente del Polo, Gianfranco Tuzzolino, a soli sette mesi dal suo insediamento.

«Questa è una bellissima notizia per Agrigento – dice con orgoglio Tuzzolino – su cui ho lavorato molto insieme al rettore Massimo Midiri, nell’ambito del progetto condiviso di rilancio dei polacchi, che realizza una sfida che mi sono posto all’inizio del mio mandato dal presidente. Ma è anche una buona notizia per l’Università degli Studi di Palermo, perché mentre i dottori di ricerca in passato sono sempre stati accreditati dai Dipartimenti, quest’anno per la prima volta nella storia sono accreditati anche ai Poli Territoriali dell’Ateneo. un’opportunità molto importante che ve lo permetterà consolidare i rapporti con il Parco Archeologicodi cui il Polo di Agrigento e l’Università di Palermo, saranno partner privilegiati per svolgere attività di ricerca sul patrimonio esistente, sull’architettura e per esprimere progetti innovativi sui siti». Le domande devono essere presentate online entro il 21 luglio successivo.

«È una grande soddisfazione – aggiunge il presidente – che contribuisce al rilancio del Polo Universitario di Agrigento e che finalmente interpreta in maniera più completa il concetto di Università. Se pensiamo ai campus universitari decentrati solo in termini di attività didattica, abbiamo adempiuto solo in parte al nostro dovere. Dobbiamo invece volare in alto, facendo in modo che l’Università esprima anche il suo potenziale per la ricerca scientifica. Un’attività che deve passare anche attraverso la valorizzazione delle preziose risorse che la città offre, in termini di patrimonio paesaggistico, archeologico, architettonico e artistico. Il dottorato rappresenta anche l’occasione per intraprendere un significativo scambio interculturale sui temi del Mediterraneo, che farà di Agrigento un vero centro di eccellenza internazionale. Significa davvero portare la città con naturalezza in una dimensione diversa, in un campo altissimo della ricerca scientifica».

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Back to top button