Notizie Italia

Agrigento, lavori sospesi al porticciolo di San Leone: l’area riapre al transito di pedoni e mezzi

A San Leone furono sospesi fino al 15 settembre i riqualificazione del porto turistico e il transito di pedoni e veicoli è consentito nel periodo di punta di agosto. Molte sono le attività che operano in banchina e così, dopo vari incontri e riunioni, si è deciso di sospendere i lavori e rimuovere i divieti per consentire il transito nell’area.

A dare la notizia è stato il sindaco Franco Miccichè, dopo un incontro a cui hanno preso parte anche i responsabili delle attività operanti sul molo.

Già ieri sono stati rimossi i divieti di accesso ai pedoni e alle auto. Non si tratta di un vero e proprio stop dei lavori perché l’azienda aveva fatto sapere che avrebbe dovuto attendere almeno il 15 settembre per la stagionatura dei massi oltre che per l’approvazione di una variante perizia. Qui il cantiere sarebbe stato quasi fermo e quindi si è deciso di riaprire al transito per dare una ventata di freschezza alle attività della zona.

A breve verrà ampliato il porto turistico, intervento che punta ad aumentare l’attrattività dell’intero territorio, vista anche la vicinanza al Parco Archeologico della Valle dei Templi. Da circa un mese si sono concluse le procedure per la conclusione della gara e la verifica dei requisiti delle imprese per l’affidamento dei servizi di ingegneria tecnica e architettura relativi alla progettazione definitiva ed esecutiva delle opere. Il prezzo totale di partenza dell’asta (€ 676.753 più IVA) prevede la progettazione definitiva ed esecutiva, il coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione, la relazione geologica di tutte le opere e forniture necessarie al progetto. A conclusione della procedura è risultata vincitrice il raggruppamento di imprese con la capogruppo Modimar Srl, con una riduzione sull’offerta economica del 42 per cento, pari ad un importo offerto di 403.785,26 euro oltre IVA e oneri assistenziali e previdenziali, il raggruppamento di società con la capogruppo Modimar Srl. L’intervento prevede il ripristino della parete ondulatoria e della scogliera a protezione del molo di ponente, la sostituzione della pavimentazione e delle ringhiere danneggiate, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione del molo di ponente e opere di arredo urbano.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button