Notizie Italia

Agrigento, immobile da ricostruire nel centro storico: accolto ricorso della proprietaria

Non sarà demolito l’edificio nel centro storico di Agrigento, che dopo il crollo, secondo un progetto presentato e approvato, era in fase di ricostruzione. Il Tar di Palermo ha bloccato le ruspe. Il proprietario dell’immobile, all’interno del perimetro del piano particolareggiato del centro storico, ha ottenuto il “recupero”.

Nel 2014, durante l’esecuzione di lavori di restauro, regolarmente autorizzati, l’edificio è crollato. Il Comune ha rilasciato nel luglio 2021 la concessione edilizia prevedeva che il progetto fosse fedele all’edificio crollato, consentendo, tra l’altro, il miglioramento delle strutture portanti da realizzare in cemento armato. Per la tipologia di intervento, il Comune, alla luce della normativa vigente, aveva ritenuto che l’intervento non rientrasse tra quelli soggetti al preventivo parere della Soprintendenza. Nel corso dei lavori, però, a seguito di denuncia, il Comune ha disposto la sospensione dei lavori, ritenendo opportuno ottenere il parere della Soprintendenza, che nel gennaio 2022 ha espresso parere negativo, ritenendo che l’intervento proposto, nella parte in che prevedesse una modifica delle strutture portanti dell’edificio, sarebbe stata in contrasto con le regole tecniche di attuazione del piano particolareggiato del centro storico, che ne consentiva la demolizione e la ricostruzione solo “con l’utilizzo di tecnologie assimilabili al esistente”. A seguito del parere della Soprintendenza, il Comune di Agrigento, oltre a confermare la sospensione dei lavori, ha revocato le concessioni edilizie precedentemente rilasciate e disposto la completa demolizione delle opere realizzate. A questo punto il titolare, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino e Vincenzo Airò, ha presentato ricorso al TAR Palermo, deducendo vari motivi di censura rispetto all’operato del Comune e della Soprintendenza di Agrigento. Il TAR ha accolto il ricorso.

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Back to top button