Notizie Italia

Agrigento, distributore dà benzina gratis: preso d’assalto. E le telecamere non erano in funzione

Il sistema di videosorveglianza non funzionava. Oltre al danno – quantificato in cinquemila euro -, anche la beffa al titolare del distributore San Leone di Agrigento. L’impianto è andato in tilt mercoledì sera e decine e decine di automobilisti hanno fatto il pieno gratuitamente. In passato, in casi come questo, i ladri di carburante venivano rintracciati e processati grazie alle telecamere, ma questa volta non sarà possibile.

Complessivamente sono stati prelevati 3.000 litri di carburante, per un costo di circa cinquemila euro. Soldi che il cinquantenne agrigentino difficilmente rivedrà. Le telecamere di sorveglianza avrebbero potuto dare un grosso, anzi decisivo, aiuto agli inquirenti. Ma ora i carabinieri non hanno nulla per poter identificare, magari attraverso il numero di targa delle auto in coda, tutti coloro che, approfittando del guasto del self service, hanno fatto benzina o gasolio senza spendere un centesimo di euro. E sono stati tanti da quando, in pochissimo tempo, sono stati forniti tremila litri di benzina e gasolio.

L’operatore del distributore di carburanti, su segnalazione dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile intervenuti sul posto appena acquisito l’SOS, ha formalizzato una denuncia, nei confronti di ignoti, alla stazione di Arma di Villaseta. Non c’è dubbio che tutto è stato causato da un improvviso fallimento dei regolatori.

© Tutti i diritti riservati

Scopri di più inedizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola.
Per leggere tutto, acquista il giornale o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

Related Articles

Back to top button