Notizie Italia

Agrigento, confermato il sequestro per abusivismo del resort Maddalusa

Il Tribunale del Riesame di Agrigento, presidente Alfonso Malato, ha confermato il sequestro della struttura ricettiva “Maddalusa Lounge Beach”, ma anche del terreno su cui sorge.
I sigilli erano stati apposti alle strutture di accoglienza di Burgio Carmelò e relative pertinenze per l’ipotesi di reato – è stato annunciato dalla Procura di Agrigento – di abusivismo edilizio su area riservata; violazione del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio e occupazione illecita del Demanio Marittimo (sequestro effettuato d’urgenza dalla Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica in data 28 giugno). Sequestro preventivo anche per un’area di circa 900 mq costituita – hanno sempre spiegato dal quinto piano del palazzo di giustizia – da un illegittimo scavo e terrazzamento (a servizio dell’attività di B&B), per l’ipotesi di abusivismo edilizio su area ristretta; violazione del Codice dei beni culturali e del paesaggio (giustiziato dalla sezione di polizia giudiziaria della Procura della Repubblica in data 30 giugno)».
Convulsioni che sono state contestate. Ma il Riesame ha confermato l’originario sequestro e quindi ora il proprietario dell’alloggio dovrà procedere allo smantellamento dei beni illeciti, come concordato con la Procura della Repubblica presieduta dal sovrintendente Salvatore Vella.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button