News

Vigili del fuoco, concorso per 27 posti di vice direttore logistico – gestionale: il bando

È stato bandito un concorso pubblico per 27 incarichi di Vice Direttore Logistico-Direzionale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. E’ stato pubblicato dal Ministero dell’Interno. La selezione pubblica è rivolta a civili, in particolare candidati laureati in campo giuridico ed economico e per presentare la domanda di ammissione c’è tempo fino al 27 giugno 2022.

1 richiesto

Per l’ammissione al concorso sono richiesti: cittadinanza italiana; godimento dei diritti politici; non più di 45 anni. La partecipazione al concorso del personale appartenente al Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco destinatario della riserva del venticinque per cento dei posti non è soggetta ai limiti di età massima; laurea magistrale tra quelle indicate nel decreto del Ministro dell’interno del 16 dicembre 2019: giurisprudenza (LMG/01); scienze economiche (LM-56); scienze politiche (LM-62), scienze della pubblica amministrazione (LM-63); scienze economico-aziendali (LM-77).

Posti riservati

Ai candidati appartenenti a: venticinque per cento, al personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che, alla scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione della domanda di ammissione, siano in possesso dei requisiti sono riservati i seguenti posti di cui all’articolo 2, esclusi i limiti di età; dieci per cento, al personale volontario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che, alla scadenza del termine fissato nel presente avviso per la presentazione della domanda di ammissione, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno sette anni e abbia svolto non meno di duecento giorni di servizio, fermi restando gli altri requisiti di cui al citato articolo 2; due per cento dei posti per ufficiali delle forze armate che abbiano maturato senza demerito, alla scadenza del termine stabilito nel presente bando, l’impresa biennale, fermi restando gli altri requisiti previsti dal citato articolo 2 Non può beneficiare delle riserve chiunque, nei tre anni precedenti la scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione al presente concorso, sia soggetto a sanzione disciplinare pari o superiore alla sanzione pecuniaria. I posti riservati, non coperti per mancanza di vincitori, sono assegnati, secondo l’ordine della graduatoria, agli altri candidati idonei. Coloro che intendono avvalersi della suddetta riserva devono dichiararla nella domanda di partecipazione al concorso.

La prova

Le prove d’esame consistono in due prove scritte e una prova orale. La prima prova scritta consiste nella redazione, senza l’ausilio di strumenti informatici, di un elaborato in materia di diritto amministrativo. La seconda prova scritta consiste nella redazione, senza l’ausilio di strumenti informatici, di un elaborato in materia di contabilità di Stato. Sono ammessi alla prova orale i candidati che in ciascuna prova scritta abbiano ottenuto un punteggio non inferiore a 21/30 (ventuno/trenta). Oltre alle materie oggetto delle prove scritte di cui al presente articolo, la prova orale verte sulle seguenti materie: a) diritto costituzionale; b) diritto dell’Unione Europea; c) scienze finanziarie; d) organizzazione del Ministero dell’Interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Protezione Civile e organizzazione del personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Durante la prova orale viene accertata la conoscenza della lingua straniera, scelta dal candidato al momento della presentazione della domanda tra inglese, francese, spagnolo e tedesco, e la conoscenza dell’uso delle più comuni apparecchiature informatiche e applicative. La prova orale è superata se il candidato ottiene un punteggio non inferiore a 21/30 (ventuno/trenta).

Domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata per via telematica esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile su https://concorsionline.vigilfuoco.it seguendo le istruzioni ivi specificate. Per accedere alla domanda, i candidati devono possedere un’identità all’interno del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Chi ne fosse sprovvisto può richiederla secondo le modalità indicate sul sito www.spid.gov.it La procedura per la compilazione e l’invio della domanda on line deve essere svolta entro il termine perentorio di trenta giorni a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione di questo documento. bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4° Serie Speciale Concorsi ed Esami. Se l’ultimo giorno per la presentazione telematica della domanda coincide con un giorno festivo, il termine è prorogato al giorno non festivo successivo. La data di presentazione telematica della domanda di partecipazione al concorso è certificata dal sistema informatico che, alle ore 24.00 del termine ultimo, non consentirà più l’invio della domanda, ma solo l’accesso per la visualizzazione e la stampa della domanda precedentemente inviata. Non sono ammesse altre forme di produzione o presentazione delle domande di partecipazione al concorso, se non quella della compilazione e presentazione delle stesse on line. In caso di guasto temporaneo del sistema informatico di acquisizione delle domande, l’Amministrazione si riserva la facoltà di posticipare il termine per il solo invio delle stesse on line, fermo restando il termine previsto dal presente bando per il possesso dei requisiti e dei titoli. . . L’avviso di ripristino ed eventuale proroga sarà dato con avviso sul sito del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Soccorso Pubblico e Protezione Civile http://www.vigilfuoco.it nonché su https: //concorsionline.vigilfuoco .it.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button