Notizie local

Via ai lavori sulle reti di irrigazione in Sicilia e nella Piana di Catania

Al via gli interventi per garantire l’approvvigionamento idrico e rendere più efficienti le reti di distribuzione irrigua nel territorio della Piana di Catania e in tutta l’isola, per quasi 20 milioni di euro. Il governatore Nello Musumeci ha ricevuto i rappresentanti del comitato degli agricoltori spontanei di pianura, guidato dal presidente Gabriele Bellamacina, per fare il punto sui lavori necessari per risolvere le criticità lamentate dagli imprenditori agricoli. All’incontro hanno preso parte anche l’assessore del Consorzio Bonifiche Sicilia Orientale, Francesco Nicodemo, e i gestori dell’area tecnica e dell’area agricola del Consorzio 9 Catania, Francesco Fanciulli ed Emilio Cocimano.

“Stiamo lavorando al fianco degli agricoltori – sottolinea il Presidente della Regione, Musumeci – per risolvere alcune criticità che il territorio etneo, a forte vocazione agricola, si trascina da decenni. Abbiamo raccolto le richieste delle aziende e abbiamo illustrato i primi interventi che l’amministrazione regionale mette in atto, attraverso i consorzi di bonifica. I vertici degli enti preposti alla gestione delle reti idriche consortili sono impegnati ad attuare un’adeguata pianificazione, ma sappiamo tutti che il settore ha urgente bisogno di quella riforma che il nostro governo ha già depositato da oltre due anni all’Assemblea regionale siciliana e che , purtroppo, aspetta ancora di essere discusso. I Consorzi devono tornare nelle mani degli agricoltori e liberarsi dei pesanti debiti che hanno accumulato con una gestione discutibile, facilitata in passato dal mancato controllo da parte della Regione».

Tra gli interventi citati alla presenza di Musumeci e in corso di realizzazione, la gara gestita dal Consorzio di Bonifica 9, per un importo di circa 1,5 milioni di euro, per le pompe di sollevamento necessarie per immettere l’acqua del bacino di Lentini nella rete di distribuzione consortile di la pianura catanese. Un intervento tanto atteso, necessario per poter finalmente utilizzare le risorse idriche del bacino artificiale. In via di definizione anche la procedura per la ricostruzione della rete irrigua di Magazzinazzo, finanziata con 2 milioni di euro. Inoltre è pronto il progetto predisposto dal Genio Civile di Siracusa per la pulizia dei corsi d’acqua Gornalunga e Panebianco, con un costo stimato di 1,8 milioni.

Infine, è in preparazione una gara regionale per la manutenzione delle reti irrigue, per un totale di 14 milioni di euro dalle risorse del Programma di Sviluppo Rurale Siciliano (PSR) 2014-2022.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button