News

Manca l’acqua a Siculiana e nelle zone balneari, il sindaco: “Siamo esasperati, danni al turismo”

Emergenza idrica a Siculiana. A dare l’allarme è stato il sindaco Peppe Zambiente. Una situazione che sta diventando insostenibile e che rischia di compromettere la stagione estiva appena iniziata. L’emergenza riguarda Marina, Pietre Cadute e altre zone del Comune di Siculiana che rischiano di rimanere senza approvvigionamento idrico.

“Un’economia profondamente segnata dalla pandemia prima e dalla guerra poi, che rischia il collasso per mancanza d’acqua – dichiara il sindaco -. Sicilia Acque non intende aumentare l’offerta e di conseguenza, soprattutto le zone turistiche, rischiano di rimanere aride. Cittadini e imprese sono ormai esasperati e, in alcuni casi, aumentano i rischi per la salute e l’igiene. A ciò si aggiunge la difficoltà di intervenire tempestivamente per la sistemazione delle interruzioni idrico-fognarie in varie strade della zona, con gravi disagi per molti cittadini”.
Zambiente ha anche fatto sapere di aver chiesto un incontro urgente con il prefetto di Agrigento Cocciufa, “che è sempre stato disponibile a risolvere i problemi del territorio, affinché, anche in questa occasione, intervenga a fianco dei sindaci”.

Ma a Siculiana l’allarme non si ferma, il problema riguarda anche “tutti i comuni della costa che fanno parte dell’Aica – dichiara il sindaco – e quindi è necessario e urgente convocare un incontro straordinario con i vertici del consorzio per definire una strategia prima che la situazione diventi irrimediabile.Mentre siamo fortemente impegnati nell’organizzazione del programma degli eventi per l’estate e nella pianificazione di diverse attività per favorire il turismo, la nostra azione rischia di essere compromessa da Sicilia Acque. Questo è inaccettabile! ”, conclude.

© Tutti i diritti riservati

Related Articles

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button